Attività

-A +A

ANCIS è un organismo di valutazione della conformità o, più semplicemente, un organismo di certificazione di sistemi di gestione e di servizi.

Sistemi di gestione:

La certificazione di altri Sistemi di gestione è in programma, come ad esempio per la norma ISO/IEC 27001 Tecnologia delle informazioni - Tecniche di sicurezza - Sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni. Requisiti.

Servizi:

  • UNI 10574 Definizione dei servizi e delle attività delle imprese di interpretariato;
  • UNI 10854 Azienda agroalimentare - Linee guida per la progettazione e realizzazione di un sistema di autocontrollo basato sul metodo HACCP;
  • UNI 11381 Ambienti delle industrie alimentari - Sistemi di monitoraggio degli insetti;
  • UNI EN 13816 Trasporti, Logistica e Servizi - Trasporto pubblico di passeggeri - Definizione, obiettivi e misurazione della qualità del servizio;
  • UNI EN 14065 Tessili - Tessili trattati in lavanderie - Sistema di controllo della biocontaminazione;
  • UNI EN 16636 Servizi di gestione e controllo delle infestazioni (pest management) - Requisiti e competenze;
  • UNI EN ISO 17100 Servizi di traduzione - Requisiti del servizio.

La certificazione di altre tipologie di servizi è possibile, su richiesta del cliente e in relazione alle norme UNI disponibili o ad altre specifiche indicate dal cliente.

Le sigle anteposte al numero della norma identificano l'ente o gli enti di normazione che hanno emesso la norma:

  • UNI, Italia, Ente Nazionale Italiano di Unificazione;
  • CEI, Italia, Comitato Elettrotecnico Italiano
  • EN, Europa, European Committee for Standardization;
  • BS, Gran Bretagna, British Standard;
  • ISO, internazionale, International Organization for Standardization;
  • IEC, internazionale, International Electrotechnical Commission.

La certificazione è il risultato di un'attività di valutazione della conformità, cioè la verifica che siano soddisfatti i requisiti specifici (necessità o aspettative) relativi a un sistema di gestione o servizio.

In relazione all'obiettivo prefissato, la valutazione della conformità si divide in:

  • di prima parte: quando eseguita da persona o dall'organizzazione che fornisce l'oggetto (ad esempio un audit interno);
  • di seconda parte: quando eseguita da chi ha un interesse nell'organizzazione, quali i clienti, o da altre persone per conto degli stessi;
  • di terza parte: quando eseguita da persona o organismo indipendente dalla persona o dall'organizzazione che fornisce l'oggetto e senza interessi da utilizzatore per lo stesso (ad esempio un organismo di certificazione come ANCIS o un organismo di accreditamento come ACCREDIA).

Un organismo di accreditamento è un organismo autorizzato dallo Stato che attesta in modo formale la competenza dell'organismo di certificazione e il rispetto dei requisiti stabiliti per la propria attività.

La valutazione della conformità comporta la formalizzazione di regole e procedure per un modello gestionale coerente prevedendo oggetti specifici, sia per i sistemi di gestione sia per i servizi, in rapporto alle norme oggetto di valutazione.

Il modello gestionale di ANCIS precisa tutte le fasi del rapporto che si instaura con l'azienda cliente:

  • precontrattuale: quantificazione economica del rilascio della certificazione e del costo del suo mantenimento nel tempo;
  • contrattuale: gestione del rapporto con il cliente secondo i principi di trasparenza, competenza e collaborazione;
  • programmazione ed effettuazione dell'audit in azienda (visita in sede aziendale) per la valutazione della conformità;
  • esame dei rapporti di visita e decisioni relative alla certificazione;
  • emissione del certificato;
  • concessione del marchio di certificazione;
  • inserimento nella banca dati dei clienti certificati pubblicata nel sito internet di ANCIS e di ACCREDIA;
  • audit di sorveglianza annuali e riesami completi su base triennale;
  • decisioni sanzionatorie nei casi di violazione alle regole per la certificazione (sospensione, revoca del certificato);
  • gestione dei ricorsi e appelli avverso decisioni assunte da ANCIS su argomenti relativi alla certificazione;
  • gestione di reclami pervenuti ad ANCIS da parte di utenti/clienti di aziende certificate da ANCIS.

ANCIS partecipa attivamente a numerosi gruppi di lavoro mettendo a disposizione la propria esperienza ventennale nella valutazione delle aziende. Scopo perseguito dai gruppi è la realizzazione di modelli gestionali e l'omogeneizzazione dei metodi di valutazione per il loro successivo riconoscimento da parte di organismi di valutazione, fornitori, clienti, utenti ecc…

Di seguito alcuni gruppi di lavoro ai quali ANCIS partecipa o ha partecipato:

  • Gruppo di lavoro ASSTRA per la realizzazione di Linee guida per la certificazione in conformità alla norma UNI EN 13816 (Trasporti, Logistica e Servizi - Trasporto pubblico di passeggeri - Definizione, obiettivi e misurazione della qualità del servizio);
  • Gruppo di lavoro Ambiente di ACCREDIA per omogeneità negli audit e decisioni unitarie in tema di valutazione della conformità verso la norma ISO 14001 (Sistemi di gestione ambientale. Requisiti e guida per l'uso);
  • Gruppo di lavoro ASSOSISTEMA (Associazione del sistema industriale integrato di beni e servizi tessili e medici affini) per la realizzazione del Manuale pratico per l'applicazione dei requisiti previsti dalla norma UNI EN 14065 (Tessili trattati in lavanderia - Sistema di controllo della biocontaminazione) e il conseguimento della certificazione RABC;
  • Gruppo di lavoro ASSOLOMBARDA, ANAV, ANCIS per la realizzazione delle Linee guida funzionali al Modello organizzativo per le imprese di trasporto pubblico di persone su gomma di cui al D. Lgs. 231/2001 sulla responsabilità amministrativa degli enti (Linee guida approvate dal Ministero di Grazia e Giustizia).