ANCIS

-A +A
  • I progressi dei clienti: Agenzia formativa IPSIA "A. Pacinotti"

    L'Agenzia formativa IPSIA "A. Pacinotti" (Pontedera PI) si occupa di servizi di formazione (obbligo formativo, IeFP, formazione continua/permanente, formazione superiore) e di orientamento (base, specialistico, accompagnamento allo studio e/o al lavoro).
    Agosto 2014: il cliente, ha ottenuto la certificazione ISO 9001 (Sistema di gestione per la qualità).

  • I progressi dei clienti: P.M.T. Srl

    P.M.T. (Pavia) opera nel trasporto pubblico locale su gomma di persone nella Provincia di Pavia e Milano; oltre ai servizi di linea extraurbani, effettua anche servizi di noleggio con conducente.
    Agosto 2014: il cliente, certificato da ANCIS dal 2011 per il Sistema di gestione per la qualità, ha ottenuto il rilascio della certificazione ISO 14001 (Sistema di gestione ambientale).

  • I progressi dei clienti: Line Manutenzioni Srl

    Line Manutenzioni (Pavia) effettua servizi di manutenzione veicoli conto terzi.
    Agosto 2014: il cliente, certificato da ANCIS dal 2011, ha superato il riesame triennale della certificazione ISO 9001 (Sistema di gestione per la qualità).

  • ACCREDIA: 4 luglio 2014, firmato accordo per un sistema di gestione internazionale per la prevenzione degli incidenti stradali basato sulla ISO 39001

    Il 4 luglio 2014 Accredia, Assicoop Emilia Nord Srl, Agente Unipol SAI, DISS - Centro di ricerca per la Sicurezza stradale dell'Università di Parma, Fondazione Unipolis e IREN SpA hanno firmato un accordo finalizzato alla messa a punto e sperimentazione di un sistema di gestione internazionale per la prevenzione degli incidenti stradali.
    Il protocollo prevede uno studio che metta a fuoco i criteri per l'analisi dei rischi di incidentalità stradale in ambito professionale e definisca i sistemi di prevenzione, formulando linee guida per l'applicazione pratica, nel rispetto della normativa nazionale vigente e in applicazione della recente norma internazionale ISO 39001 "Road traffic safety (RTS) management systems - Requirements with guidance for use".
    Si ricorda che la ISO 39001 definisce i requisiti che un sistema di gestione per la sicurezza stradale deve avere per ridurre il numero di morti e di infortuni gravi derivanti da incidenti stradali da parte delle organizzazioni pubbliche o private che interagiscano con il sistema stradale.

  • ACCREDIA: giugno 2014, avviato il nuovo schema di accreditamento per gli organismi di certificazione dei sistemi di gestione per la sicurezza stradale

    Con informativa del 10 giugno 2014, ACCREDIA comunica l'avvio del nuovo schema di accreditamento, secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17021, per gli organismi di certificazione dei sistemi di gestione per la sicurezza stradale in accordo con la norma tecnica internazionale ISO 39001:2012 "Road traffic safety (RTS) management systems - Requirements with guidance for use".
    L'esigenza della nuova norma nasce dagli allarmanti risultati emersi da una ricerca dell'Organizzazione mondiale per la sanità (OMS) sugli incidenti stradali gravi o fatali che si verificano annualmente sulle strade, suffragati da quelli prodotti da un'analoga indagine condotta da INAIL e ISTA-ACI in Italia, che hanno portato l'ONU a fissare la drastica riduzione dell'incidentalità stradale entro il 2020.
    La norma ISO 39001 definisce dunque i requisiti che rendono un sistema di gestione per la sicurezza stradale idoneo a ridurre il numero di morti e infortuni gravi derivanti da collisioni stradali, sistema che può essere adottato da tutte le organizzazioni pubbliche o private coinvolte nel trasporto su strada di cose o persone. Aderendo volontariamente alla norma tramite adozione del sistema di gestione RTS certificato, le organizzazioni si impegnano a:

    • stabilire, implementare, mantenere e sviluppare un sistema di gestione per la sicurezza del traffico (RTS);
    • migliorare le performance nell’ambito del sistema RTS;
    • assicurarne la conformità con le norme vigenti in questo ambito;
    • dimostrare conformità con lo standard internazionale.

    A dar forza alla norma è anche l'esplicito richiamo fatto a essa dalla prima bozza del nuovo Piano nazionale della sicurezza stradale con Orizzonte 2020 (PNSS Orizzonte 2020), emessa dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti.
    Sempre in un'ottica di riduzione dei danni a persone e cose e dei costi che gli incidenti stradali hanno per l'economia nazionale, le società con sistema di gestione ISO 39001 possono beneficiare di riduzioni dei premi di responsabilità civile dei veicoli aziendali da parte di alcune compagnie di assicurazione e di sconti del tasso medio di tariffa del premio assicurativo da parte dell'INAIL.

  • Aprile 2014: ottimizziamo la certificazione ISO 14001: gli "appalti verdi"

    In questo numero, per "ottimizzare" la sostenibilità ambientale (ISO 14001) ecco il recente DM che fissa i criteri ambientali minimi per gli appalti nella gestione dei rifiuti urbani; insieme al professionista facciamo il punto sull'iter legislativo del rapporto di lavoro a tempo determinato; le persone sposate e i single sono studiate dagli scienziati inglesi con scoperte interessanti; il sommelier ci racconta l'origine del laziale Est! Est!! Est!!! e l'enologo traccia la mappatura dei vitigni che lo compongono. Le evoluzioni dei nostri clienti sono aggiornate con gli ultimi progressi e una nuova lettura nella Vetrina dei clienti.

  • Febbraio 2014: ottimizziamo le esperienze sui Sistemi di gestione 18001

    Nel numero di febbraio ottimizziamo le esperienze di ANCIS con i propri clienti proponendo un focus su alcuni elementi del... Sistema di gestione per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; con il professionista cerchiamo di comprendere il confine per i pubblici servizi del Piano nazionale anticorruzione; "San Valentino" è lo spunto per scoprire dal punto di vista scientifico l’innamoramento; il sommelier ci fa riflettere sull’abbinamento tra il vino e le carni bianche, rosse, nere mentre l'enologo ci racconta come viene prodotto lo Sfursat, eroico vino della Valtellina. Le evoluzioni dei nostri clienti sono aggiornate con gli ultimi progressi, che stanno vedendo una forte crescita della certificazione BS OHSAS 18001.

  • Norme: 1° gennaio 2014, pubblicata la quarta edizione della Norma CEI 11-27 sugli impianti elettrici

    Il 1° gennaio 2014 il CEI, Comitato elettrotecnico italiano, ha pubblicato la quarta edizione della Norma CEI 11-27 relativa alle operazioni e attività di lavoro sugli impianti elettrici, fornendone le prescrizioni di sicurezza, in particolare quelle da applicare durante i lavori di manutenzione.
    La norma si applica anche ai lavori non elettrici, come per esempio i lavori edili eseguiti in vicinanza di impianti elettrici, linee elettriche aeree o cavi sotterranei non isolati o insufficientemente isolati. Non si applica invece ai lavori sotto tensione su impianti a tensione superiore a 1.000 V in corrente alternata e 1.500 V in corrente continua (di cui si occupa la Norma CEI 11-15).
    La definizione di lavoro elettrico e non elettrico è uno degli aspetti modificati dalla nuova edizione, così come quella di responsabile degli impianti elettrici e dei lavori eseguiti su di essi. Vengono inoltre modificate le prescrizioni di sicurezza per le persone comuni (PEC) che eseguono lavori di natura non elettrica e la distanza di lavoro sotto tensione (DL) relativa alla bassa tensione (che viene azzerata). Viene infine revisionata e incrementata la modulistica correlata ai lavori elettrici e non elettrici e dichiarata esplicitamente la non applicabilità della distanza di lavoro (Dw) della Norma CEI EN 61936-1.
    La Norma CEI 11-27, che presenta una struttura identica alla Norma CEI EN 50110-1:2014-01 da cui deriva, sostituisce la Norma CEI 11-27:2005-02, che rimane però applicabile fino al 1° febbraio 2015.

  • Norme: dal 25 febbraio al 5 marzo 2014 in Italia tavoli di lavoro internazionali per l’aggiornamento ISO 14001 e ISO 14004

    Dal 25 febbraio al 5 marzo 2014 si svolgono a Padova i tavoli di lavoro ISO internazionali per l'aggiornamento della ISO 14001 e della sua linea guida applicativa, l'ISO 14004, che deve stabilire come rendere operative le innovazioni da introdurre.
    I massimi esperti mondiali in strategie di gestione ambientale sono chiamati a mettere a punto uno strumento per facilitare l'integrazione degli obiettivi ambientali nella strategia aziendale.
    L'importante evento è organizzato da PadovaFiere in collaborazione con il CESQA (Centro studi qualità ambiente) del dipartimento di Ingegneria industriale dell'Università di Padova e vede svolgersi parallelamente, il 27 e 28 febbraio, tre convegni dedicati alle aziende sul tema degli strumenti per lo sviluppo di processi e prodotti in linea con gli ultimi standard in materia ambientale.

  • Gennaio 2014: ottimizziamo i rifiuti: la norma comunitaria dell'End of waste

    Nel terzo numero di Ottimizzando cerchiamo di ottimizzare il significato e l'ambito di applicazione di un'espressione che è ormai entrata nella comunicazione delle aziende: "end of waste" o "cessazione della qualifica di rifiuto"; con l’aiuto di un professionista in ingegneria edile interpretiamo il contenuto delle visure catastali; il dottore ci parla di solfiti e di mal di testa da vino; il sommelier ci indirizza verso il corretto abbinamento pesce-vino; l'enologo ci spiega l'alchimia della vinificazione in bianco e in rosso. Le evoluzioni dei nostri clienti sono aggiornate con gli ultimi progressi e una nuova lettura nella Vetrina dei clienti.

Pagine