Lavoro e ambiente

-A +A
  • Stress lavoro correlato: 5 ottobre 2016, disponibili sul sito di Regione Lombardia le schede di valutazione per settori specifici

    Regione Lombardia, che si è avvalsa della collaborazione operativa dell'ASST di Monza, e INAIL hanno predisposto delle schede di valutazione e gestione del rischio stress lavoro correlato, relative a specifici settori, nell'ambito del progetto ministeriale CCM 2013-2015 "Piano di monitoraggio e di intervento per l'ottimizzazione della valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato".
    Il progetto prevede la produzione di materiale informativo e di sensibilizzazione che aiuti i soggetti interessati a migliorare continuamente la valutazione e gestione del rischio specifico.

  • Infortuni: 25 settembre 2016, disponibile guida INAIL sulla protezione assicurativa per gli infortuni in itinere

    Nel settembre 2016 INAIL ha messo a disposizione sul proprio sito un opuscolo che specifica le caratteristiche rilevanti degli infortuni che possono subire i lavoratori durante il tragitto tra abitazione e luogo di lavoro o in altri casi assimilabili a questo e le modalità in cui deve avvenire affinché venga garantita la copertura assicurativa.

  • Infortuni: 2 settembre 2016, INAIL rende accessibile alle aziende il Cruscotto infortuni

    Con circolare n. del 2 settembre 2016, INAIL ha aggiornato il Cruscotto infortuni e lo ha reso disponibile ai datori di lavoro delle imprese per la consultazione dei dati relativi agli eventi infortunistici denunciati dalla propria azienda dal 23 dicembre 2015.
    Si tratta dell'applicativo che ha sostituito il registro infortuni grazie a uno dei decreti correlati al Job Act, il D.Lgs. 151/2015. Quest'ultimo ha infatti abolito l'obbligo della tenuta del registro in una logica di semplificazione degli adempimenti a carico del datore di lavoro, mantenendo comunque l'obbligo del datore di lavoro di denunciare all'INAIL gli infortuni occorsi ai dipendenti.
    Questo strumento, utile per le attività ispettive degli organi di vigilanza, è adesso accessibile anche ai datori di lavoro tramite l'area "accesso ai servizi online" del sito INAIL e attraverso la macro area del menu "Denuncia d'infortunio e malattia".
    Per maggiori informazioni e per scaricare il Manuale operativo clicca qui

  • Medicina del lavoro: 19 settembre 2016, pubblicata da INAIL la nuova versione del Codice internazionale di etica per gli operatori

    INAIL ha tradotto e pubblicato sul proprio sito la terza edizione del Codice internazionale di etica per gli operatori di medicina del lavoro, volume rilasciato dall'International commission on occupational health (ICOH) in cui sono riportati i principi etici delle attività professionali. Il riferimento normativo italiano è l'art. 39 del T. U. per la sicurezza sul lavoro.
    La versione precedente risale al 2002; la nuova la modernizza tenendo conto dei nuovi contesti professionali, ma senza tradire i principi basilari che sono: tutela della salute fisica e mentale individuale e collettiva; standard professionali ed etici elevati; ambiente e comunità; integrità; indipendenza; condizioni professionali adatte allo svolgimento della mansione.

  • Impatto ambientale: 21 giugno 2016, disponibili le Linee guida per la valutazione di impatto sulla salute VIS

    A conclusione del progetto finanziato nel 2013 dal CCM, Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie, dal titolo: "Valutazione di impatto sulla salute (VIS): Linee Guida e strumenti per valutatori e proponenti", la Consulta interassociativa italiana per la prevenzione (CIIP) rende disponibili le linee guida per la valutazione di impatto sulla salute (VIS).
    La VIS intende stimare preventivamente il possibile impatto di una politica, di piani, progetti, interventi sulla salute umana e ambientale del territorio coinvolto. Le linee guida offrono a proponenti e valutatori uno strumento operativo che fornisce orientamento, riferimenti normativi, metodi, strumenti ed esperienze concrete per la redazione dei progetti, la conduzione degli interventi e l'attività valutativa.
    Il percorso di VIS proposto si articola in 5 fasi: Screening, Scoping, Assessment, Reporting, Monitoring (indagine diagnostica, valutazione globale, reportistica, monitoraggio).

  • Sicurezza: 22 giugno 2016, pubblicata Relazione INAIL 2015 sugli infortuni sul lavoro

    Presentata a Roma il 22 giugno 2016 la Relazione annuale dell'INAIL sugli infortuni sul lavoro occorsi nel 2015. Soddisfazione per il trend negativo (-6,6% rispetto all'anno precedente), che interessa anche i casi mortali, in via di consolidamento. In crescita invece le malattie professionali.
    Per maggiori informazioni e per scaricare la Relazione clicca qui

  • Commercio: 21 luglio 2016, pubblicato il Calendario fieristico 2017

    Il 21 luglio 2016 la Conferenza delle regioni e delle province autonome ha preso atto del Calendario fieristico nazionale 2017, pubblicato e periodicamente aggiornato nella sezione "Fiere" del sito www.regioni.it.

  • SISTRI: 9 agosto 2016, AlmavivA eTIM con Agriconsulting vincono la gara per la concessione del sistema

    La gara indetta da Consip per conto del ministero dell'Ambiente per la concessione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), speciali a livello nazionale e urbani in Regione Campania, è stata vinta da AlmavivA eTIM con Agriconsulting, per una durata di cinque anni, estendibili a sette e per un valore massimo di 260 mln di euro.
    Le attività oggetto della concessione comprendono:

    • tracciatura dell'intero ciclo di vita del rifiuto attraverso i registri di carico e scarico;
    • schede di movimentazione (produttore e trasportatore);
    • registrazione dei percorsi;
    • supporto agli utenti.
  • Privacy: 1° giugno 2016, telecamere in azienda solo con accordo sindacale o autorizzazione amministrativa

    Con la nota n. 11241 del 1° giugno 2016, il ministero del Lavoro aggiunge chiarezza alla prassi già consolidata dopo il Jobs Act in tema di installazione di impianti audiovisivi nei luoghi di lavoro per finalità di controllo a distanza dei lavoratori in orario di lavoro, specificando che, senza accordo sindacale o autorizzazione amministrativa, scattano sempre la prescrizione degli ispettori e poi la sanzione, anche se gli impianti non sono in funzione o se il datore di lavoro ne ha dato comunicazione ai lavoratori e nemmeno se le telecamere sono "finte" e sono installate a scopo dissuasivo (rif. art. 4, comma 1, della legge 300/1970 e modifiche introdotte dall'art. 23, comma 1 del D.Lgs 151/2015).
    In sostanza, l'installazione degli strumenti che implichino la possibilità di controllo a distanza dell'attività dei lavoratori può avvenire esclusivamente per esigenze organizzative e produttive o per salvaguardare la sicurezza del lavoro e il patrimonio aziendale e previo accordo collettivo stipulato dalla rappresentanza sindacale unitaria o dalle rappresentanze sindacali aziendali o, in assenza di queste, previa autorizzazione della Direzione territoriale del Lavoro (DTL) o, nel caso di imprese con unità produttive dislocate negli ambiti di competenza di più DTL - del ministero del Lavoro, organi che devono essere rispettivamente sostituiti  dalle sedi territoriali dell'Ispettorato nazionale e dalla sede centrale con la piena operatività del D.Lgs 149/2015.

  • Conto Termico 2.0: 1° agosto 2016, pubblicate le regole applicative

    Il GSE, Gestore servizi energetici, ha pubblicato le regole applicative che disciplinano le modalità di accesso al Conto Termico 2.0 per gli interventi di piccole dimensioni di efficienza energetica e di produzione di energia termica da fonti rinnovabili, previste dall'art. 8, comma 2 del decreto interministeriale del 16 febbraio 2016.
    Le regole indicano anche i requisiti di conformità richiesti dal decreto, le modalità di calcolo ed erogazione degli incentivi e, nell'all. 3, i principali riferimenti normativi, comprese le norme tecniche, di cui molte redatte da UNI, l'Ente italiano di normazione, il cui utilizzo è funzionale all’ottenimento degli incentivi, in quanto definiscono caratteristiche prestazionali e classificazione di prodotti e apparecchi, metodi di prova e di riferimento e terminologia.

Pagine