Lavoro e ambiente

-A +A
  • Albo gestori ambientali: 8 maggio 2013, nuove procedure d'iscrizione per i consorzi di imprese

    Con circolare n. 578 dell'8 maggio 2013, il Comitato nazionale dell'Albo gestori ambientali ha stabilito alcuni criteri che definiscono le procedure di iscrizione all'Albo dei consorzi che non svolgono direttamente attività imprenditoriale come da circolare del Comitato nazionale n. 5727 dell'8 novembre 2001, ossia: "costituiti al solo scopo di assumere l'esecuzione di opere, stipulare contratti d'appalto, partecipare a gare in nome proprio ma esclusivamente per conto dei soggetti consorziati".
    Per le domande di iscrizione, rinnovo o variazione della compagine associativa è necessaria l'autocertificazione resa del legale rappresentante e contenente l'elenco aggiornato dei consorziati iscritti all'Albo  ai sensi del DPR 445/2000.
    Nel caso di variazione della compagine associativa, occorre che le Sezioni regionali verifichino che non siano mutati elementi relativi a categorie e classi d'iscrizione del consorzio, aggiornino l'elenco delle consorziate sul sito dell'Albo e comunichino all'interessato la chiusura del procedimento.
    Il provvedimento d'iscrizione all'Albo del consorzio deve riportare i nominativi dei legali rappresentanti e dei responsabili tecnici, nonché le categorie e classi di iscrizione delle imprese consorziate iscritte e, infine, l'elenco delle imprese iscritte all'Albo e dei relativi numeri d'iscrizione dev'essere pubblicato sul sito web dell'Albo www.albogestoririfiuti.it.

  • PEC: ministero Sviluppo economico, accessibile dal 19 giugno 2013 il portale telematico col Registro degli indirizzi

    19 giugno 2013, è questa la data di entrata 'in servizio' del nuovo portale contenente INI-PEC, l'indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata, istituito con decreto del Ministro dello sviluppo economico del 19 marzo 2013.
    Il portale telematico, basato sul sistema pubblico di connettività (SPC), è stato realizzato ai sensi dell'articolo 6 bis del CAD, Codice dell’amministrazione digitale, in attuazione dell'articolo 5, comma 3 del decreto "Crescita 2.0" (D.L. n.179/2012) e sarà consultabile liberamente senza necessità di registrazione.
    Sarà suddiviso in due sezioni, una per le imprese e una per i professionisti, i quali dovranno comunicare ai propri ordini professionali (oltre che al Registro delle imprese) i propri indirizzi.
    L'8 giugno 2013 è la data prevista per la migrazione degli indirizzi da InfoCamere al nuovo portale, ragion per cui ordini e collegi professionali sono tenuti a inviare entro quella data i dati dei propri iscritti all'indirizzo PEC aggiornamento@cert.inipec.gov.it.
    Per informazioni e assistenza si può contattare il numero 06 64892292 o scrivere a supporto@inipec.gov.it

  • 20 maggio 2013, Corte costituzionale: divieto per gli Organismi di certificazione di svolgere attività sia di attestazione sia di certificazione

    Con sentenza n. 93 del 2013, la Corte costituzionale ha stabilito che le società di certificazione non possono detenere quote di capitale delle Società organismi di attestazione (SOA ), al fine di assicurare la trasparenza, l'imparzialità e l'indipendenza d'esercizio di una funzione di natura pubblica.

  • Gas: via libera alla seconda fase della riforma delle condizioni economiche di tutela dal 1° ottobre 2013

    Con la delibera 196/2013/R/Gas l'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha approvato la seconda fase della riforma delle condizioni economiche del servizio di tutela gas. L'intento è quello di ridurre gradualmente il costo delle forniture di gas e stabilizzarne i prezzi a tutela dei consumatori, allineando i prezzi all'ingrosso con quelli praticati dagli altri paesi europei.
    Tale riforma è stata avviata nel 2011 con interventi nel mercato all'ingrosso del gas che hanno portato a una riduzione del 4,2% della bolletta come risultato della prima fase, avviata nell'aprile 2013. Ora l'Autorità è pronta a far partire la seconda fase (ottobre 2013), con una diminuzione attesa complessiva della spesa per il gas del 7% l'anno per famiglia.
    Questo risultato è frutto di un mutamento rilevante nel mercato del gas, che ha visto contrarsi la domanda e aumentare l'offerta, così come l'entrata in vigore di nuove norme europee e nazionali, favorendo una concorrenza reale tra gli operatori.
    La delibera 196/2013/R/Gas è disponibile sul sito www.autorita.energia.it

  • 20 maggio 2013, INAIL pubblica il manuale per la riduzione del rumore negli ambienti di lavoro

    L'INAIL ha pubblicato il manuale operativo "Metodologie e interventi tecnici per la riduzione del rumore negli ambienti di lavoro", approvato dalla Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro il 28 novembre 2012.
    Il manuale riassume lo stato dell'arte italiano in tema di prevenzione tecnica e controllo del rumore, attuabile con gli interventi primari e secondari in conformità con la recente norma UNI/TR 11347 e in ottemperanza al capo II del Titolo VIII del D.Lgs. 81/2008.
    Scarica il manuale operativo

  • Energia verde: 22-30 giugno 2013, al via la terza edizione della 'Settimana europea dell'energia sostenibile'

    La 'Settimana europea dell'energia sostenibile' è una manifestazione istituita dalla Commissione europea per sensibilizzare cittadini ed enti pubblici e privati sui temi dell'efficienza energetica e dello sviluppo delle energie rinnovabili, sia per quanto attiene l'avvio di pratiche virtuose, sia per quanto riguarda la comunicazione mediatica.
    La strategia economica di lungo termine dell'Unione europea contempla infatti la riduzione del 20% delle emissioni di gas serra, l'aumento del 20% dell'efficienza energetica e il raggiungimento di una quota del 20% di energie rinnovabili.
    La manifestazione si svolge ufficialmente dal 24 al 28 giugno 2013, ma a livello locale i paesi aderenti organizzano una serie di eventi di durate anche diverse.
    In Italia organizza l'evento, giunto alla terza edizione, l'associazione veneta NordEstSudOvest, lanciando varie iniziative nelle città di Venezia, Mestre e Chioggia dal 22 al 30 giugno 2013.
    Da segnalare la 'Casa dell'energia sostenibile', un luogo in cui i cittadini possono scoprire nuove soluzioni per risparmiare sull'energia domestica.

  • Sanità: disponibile dal 22 maggio 2013 un sito web per l'inserimento dei dati aggregati da parte dei medici

    I ministeri del Lavoro e della Salute, il Coordinamento delle regioni e INAIL, in collaborazione con SIMLII (Società italiana di medicina del lavoro ed igiene industriale) e ANMA (Associazione nazionale medici d'azienda), hanno attivato un percorso per semplificare la raccolta e trasmissione delle informazioni relative ai dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria, in ottemperanza alle previsioni dell'Allegato II al D.M. 9 luglio 2012.
    Tale percorso parte dalla realizzazione di un applicativo web che standardizza l'inserimento dei dati da parte dei medici competenti, predisposto dall'INAIL ai sensi dell'intesa in Conferenza unificata del 20 dicembre 2012, accessibile sul sito www.inail.it a partire dal 22 maggio 2013.
    Si ricorda che il termine per inviare i dati aggregati relativi all'anno 2012 è il 30 giugno 2013.

  • Autorizzazione unica ambientale: 29 aprile 2013, il T.A.R. di Roma dichiara illegittime le misure di compensazione se non per riequilibrio ambientale e territoriale

    Il T.A.R. di Roma, sez. II-quater, ha dichiarato illegittime le misure compensative previste nell'Autorizzazione unica ambientale (AUA) concessa a una società che doveva realizzare e gestire un impianto di cogenerazione a biogas poiché non erano finalizzate al riequilibrio ambientale e territoriale del luogo in cui doveva essere realizzato (sentenza n. 4275 del 29 aprile 2013). L'AUA ottenuta dal ricorrente era condizionata all'esecuzione completa e al collaudo di una serie di opere e lavori valutate come misure di compensazione di natura patrimoniale, motivo per cui veniva proposto ricorso al T.A.R.
    Il Tribunale richiamava dunque l'articolo 12 comma 6 del D.Lgs. 387/2003, secondo cui "L'Autorizzazione non può essere subordinata né prevedere misure di compensazione a favore delle regioni e delle province", e ricordava che, per misure di compensazione s'intende, in genere, la monetizzazione dell'eventuale deterioramento causato dall'impatto ambientale di un determinato intervento.
    Il nostro ordinamento vieta tassativamente l'imposizione di misure di compensazione patrimoniale come condizione per il rilascio di titoli abilitativi per l'installazione e l'esercizio di impianti da energie rinnovabili, attività soggetta alla sola autorizzazione amministrativa della Regione, mentre sono ammessi accordi che prevedano un impegno a ridurre le emissioni inquinanti da parte di chi richiede l'autorizzazione a realizzare e gestire un impianto che abbia impatti sull'ambiente.

    In ogni caso, il T.A.R. ha precisato che "la legittima applicazione di una misura di compensazione ambientale e territoriale non può prescindere dall'esistenza di concentrazioni di attività, impianti e infrastrutture ad elevato impatto territoriale".

  • Internazionalizzazione imprese: Info Mercati Esteri, la nuova piattaforma del ministero degli Affari Esteri online dal 5 marzo 2013

    Dal 5 marzo 2013 il ministero degli Affari esteri ha reso disponibile online Info Mercati Esteri, una piattaforma per gli operatori economici italiani che operino o intendano operare all'estero, fornendo loro informazioni e strumenti per orientarsi nella loro attività di internazionalizzazione del business.
    Questo nuovo strumento è stato ideato e realizzato dalla Direzione generale per la promozione del Sistema Paese per riunire in un unico portale informazioni e analisi divulgate dalla rete di ambasciate, consolati e uffici del Sistema Italia all'estero.

  • Sicurezza alimentare: la Commissione UE cerca esperti per l'Autorità europea, candidature entro il 17 giugno 2013

    La Commissione dell'Unione europea sta cercando scienziati esperti nella valutazione del rischio nel settore della sicurezza degli alimenti e dei mangimi da inserire nei due gruppi dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) con sede a Parma.
    Le candidature possono essere presentate entro le ore 24 del 17 giugno 2013.
    Gli esperti selezionati faranno parte di uno dei gruppi di esperti scientifici per il mandato triennale che inizierà a luglio del 2014:

    • Gruppo sugli additivi alimentari e sulle fonti di nutrienti aggiunti agli alimenti (ANS);
    • Gruppo sui materiali a contatto con gli alimenti, gli enzimi, gli aromatizzanti e i coadiuvanti tecnologici (CEF).

    I candidati valutati idonei ma non nominati membri potranno essere inseriti nella lista di riserva.
    Per conoscere i requisiti richiesti, i compiti che saranno affidati agli esperti e per altre informazioni, clicca qui.

Pagine