Lavoro e ambiente

-A +A
  • Sicurezza: ministero del Lavoro, aggiornate le FAQ sul sito

    Sul sito del ministero del Lavoro e delle politiche sociali sono state aggiornate il 9 ottobre 2012 le FAQ in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, con nuove risposte in materia di:

    • lavoratori autonomi, impresa familiare e obblighi di sicurezza;
    • stage e tirocini formativi;
    • formazione addetto primo soccorso;
    • microclima.
  • Sviluppo sostenibile: Unesco Dess 2012, dal 19 al 25 novembre si parla di alimentazione, agricoltura ed ecosistema

    Dal 19 al 25 novembre ci sarà Unesco Dess 2012, la Settimana di educazione allo sviluppo sostenibile indetta dall'Unesco per sensibilizzare alla salvaguardia del patrimonio ambientale e alimentare. Il tema della manifestazione è "Madre Terra: Alimentazione, Agricoltura ed Ecosistema", per focalizzare l'attenzione sull'impatto che produzione, distribuzione e consumo del cibo hanno sull'ambiente e sull'assetto socio-economico del Pianeta e per esortare pubbliche amministrazioni e realtà private ad avviare pratiche virtuose e innovative a favore di uno sviluppo sostenibile.
    La settimana verrà coordinata dalla Commissione nazionale italiana per l'Unesco, coinvolgerà centinaia di enti di formazione e istruzione, ricerca, volontariato e vedrà svolgersi una ricca varietà di eventi in rete. Si parlerà di biodiversità, salute, gestione sostenibile delle risorse naturali, riduzione degli sprechi, equità, filiera corta e km zero, riduzione degli imballaggi, tradizioni locali e altro ancora.
    Gli enti interessati possono proporre iniziative educative compilando via web una scheda di adesione e inoltrandola a: settimana2012@gmail.com entro il 5 novembre 2012. Se approvata, l'iniziativa sarà inserita nel Programma nazionale 2012.
    Per maggiori informazioni e per scaricare le linee guida con i requisiti per l’adesione, la scheda di adesione, il comunicato stampa della Settimana e l'elenco dei referenti regionali:
    www.unescodess.it

  • Stress lavoro-correlato: Provincia di MB, inserita la valutazione del rischio nel piano d'azione

    La valutazione dei rischi da stress lavoro-correlato è tra i temi inseriti nel piano d'azione dell'ASL della Provincia di Monza e Brianza, nell'ambito del Comitato territoriale di coordinamento, al fine di valutare il rispetto dei passaggi previsti dalla normativa vigente e lo stato di avanzamento del percorso di valutazione in corso nelle aziende. I passaggi valutativi previsti dalla legge sono divisi in:

    • valutazione preliminare;
    • valutazione approfondita;
    • piano di monitoraggio nel tempo.

    A tal fine è stata predisposta una scheda di autodiagnosi utilizzabile sia dagli ispettori ASL sia dalle aziende.

  • Appalti pubblici: Lombardia, intesa con AVCP per maggior trasparenza e legalità

    Per garantire trasparenza e legalità nelle procedure per l'assegnazione di gare pubbliche, il presidente dell'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (AVCP), Sergio Santoro, e il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, hanno siglato, il 14 settembre 2012, un'intesa per garantire risparmi ed efficienza compatibilmente con le regole sulla concorrenza.
    L'accordo verte su un metodo di raccolta e scambio dei dati sugli appalti pubblici lombardi, che risultano così visibili sia dall'AVCP sia dalla sezione regionale dell'Osservatorio.
    AVCP fornirà anche consulenze per la stesura di testi standard per i bandi in modo da rendere uniforme la documentazione delle gare pubbliche.

  • Certificazione, ACCREDIA accrediterà gli enti certificatori dei dati fieristici

    La Conferenza delle regioni e delle province autonome e il ministero dello Sviluppo economico hanno affidato all'ente italiano di accreditamento ACCREDIA il compito di accreditare gli organismi che potranno certificare i dati sugli espositori e i visitatori degli eventi fieristici nazionali e internazionali che si terranno nel nostro paese.
    Le procedure dovranno essere conformi a quanto previsto dal Protocollo per la certificazione dei dati fieristici appena approvato dalla stessa Conferenza.
    La certificazione dei dati consentirà agli organizzatori di eventi fieristici di inserirli nelle statistiche europee e di ottenere il riconoscimento della qualifica di "fiera internazionale" e di offrire alla pubblica amministrazione e al mercato la garanzia di qualità delle proprie fiere, strumento privilegiato per sostenere l'immagine e la competitività delle imprese.
    Nota di merito, l'Italia è il primo paese al mondo a richiedere l'accreditamento degli organismi operanti la certificazione di tali dati.

  • Pubblicato il calendario fieristico 2013

    Il 25 luglio scorso la Conferenza delle regioni e delle province autonome ha ufficializzato il calendario 2013 degli eventi fieristici, divisi in 28 settori merceologici  e comprendenti 188 fiere internazionali e 331 nazionali.
    Il calendario è consultabile in formato excel sul sito http://www.regioni.it/ nella sezione "conferenze" e nell'archivio della sezione "Fiere".
    Clicca qui per scaricare il file

  • Sicurezza alimentare: EFSA, linee guida per la comunicazione del rischio alimentare

    L'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha pubblicato una guida pratica sulla comunicazione in materia di rischio alimentare. L'intento è orientare gli approcci comunicativi dei professionisti della comunicazione e della gestione del rischio alimentare in modo efficace rispetto agli obiettivi europei di prevenzione e gestione, grazie all'ampia gamma di esempi concreti proposti e alla condivisione delle migliori prassi ed esperienze reali.
    EFSA intende mantenere aggiornato il documento con sempre nuovi casi-studio e integrandolo con gli spunti offerti dai professionisti.
    Clicca qui per scaricare la guida pratica

  • Rapporto INAIL 2011, in calo gli infortuni, in aumento le malattie professionali

    Nel rapporto annuale sull'andamento degli infortuni e delle malattie professionali presentato da INAIL per il 2011, le aziende possono trarre utili spunti per orientare le proprie politiche per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, in particolare per la prevenzione nel settore più vulnerabile, che, come nel 2010, nel 2011 riguarda le malattie professionali.
    Il trend in aumento (+ 60,9% dal 2007 e +9,6 dal 2010) si deve alla nuova classificazione delle malattie professionali e all'emergere di patologie che hanno la propria origine in situazioni lontane nel tempo, come quelle derivanti da posture e movimenti reiterati nel tempo. I casi in aumento riguardano infatti prevalentemente le malattie osteo-articolari e muscolo tendinee.
    Per quanto riguarda gli infortuni, la maggior diminuzione si è verificata per quelli su strada e sono calati anche quelli mortali (-5,4% rispetto al 2010, sempre al di sotto dei mille casi l'anno).
    INAIL conferma inoltre per l'Italia un tasso di infortuni inferiore alla media dei 15 principali paesi della UE.

  • Prevenzione incendi, online un opuscolo in 6 lingue

    Per favorire una cultura della sicurezza anche tra i lavoratori stranieri, il Dipartimento dei Vigili del Fuoco e il Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del ministero dell'Interno hanno pubblicato un opuscolo informativo, disponibile sul web, tradotto in 6 lingue: albanese, cinese, francese, inglese, spagnolo e ucraino.
    L'opuscolo fa parte del progetto "Sicurezza al... lavoro", che prevede anche la collaborazione dei centri territoriali immigrati e degli sportelli unici delle prefetture.

  • Appalti: ITACA, sì a forte collaborazione tra Agenzia di vigilanza e regioni

    Approvvigionamento di beni e servizi da parte della pubblica amministrazione, controllo dei contratti e della spesa pubblica sono aspetti d'importanza cruciale in un contesto di grave crisi economica. Ugo Cavallera, presidente dell'Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale (ITACA) e vicepresidente della Regione Piemonte, sottolinea pertanto l'opportunità di una forte cooperazione tra l'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici (AVCP) e le regioni.
    Intervenendo sulla relazione annuale 2011 dell'AVCP presentata alla Camera dei deputati dal presidente Sergio Santoro, Cavallera ha auspicato un'azione coordinata e di supporto alle centrali di committenza regionali, sottolineando il ruolo strategico dell'AVCP nella gestione della spesa per i contratti pubblici (circa 106 miliardi di euro e l'8,1 del Pil) e appoggiando la proposta fatta all'Autorità dalla Conferenza delle Regioni e dalle Province autonome di un nuovo protocollo d'intesa. La proposta  prevede il supporto dell'Agenzia alle amministrazioni aggiudicatrici per l'interpretazione e applicazione di norme e linee di indirizzo nazionali e regionali; la collaborazione tra le sezioni centrali e regionali dell'Osservatorio dell'Agenzia in tema di monitoraggio e finanziamento delle opere pubbliche; la sinergia nell'implementazione e gestione della Banca dati nazionale sui contratti pubblici e nello scambio delle informazioni; l'avvio di un programma straordinario di formazione.

Pagine