Miscellanea

-A +A
  • Trasporti: 26 aprile 2016, annullato bando di gara della Regione Basilicata per i servizi integrativi dei servizi ferroviari di interesse locale

    La procedura d'appalto bandita dalla Regione Basilicata per l'affidamento della gestione e dell'esercizio dei servizi automobilistici sostitutivi o integrativi dei servizi ferroviari di interesse locale è stata annullata dal TAR a seguito di un ricorso presentato dalle Ferrovie Appulo Lucane (FAL) , le quali lamentavano "gravi carenze nell'indicazione di dati essenziali per la formulazione dell'offerta, tali da determinare l'obiettiva impossibilità di formulare un'offerta competitiva.
    Di fatto, lo schema del bando pubblicato non rispettava i nuovi criteri emanati dall'Autorità per la regolazione dei trasporti nel lasso di tempo trascorso dalla data dell'approvazione del bando a quella della sua pubblicazione. Secondo i giudici, nella predisposizione del bando la Regione avrebbe violato le disposizioni dell'Autorità sulle "misure regolatorie per la redazione dei bandi e delle convenzioni relativi alle gare per l'assegnazione in esclusiva dei servizi di trasporto pubblico locale", omettendo tutte le indicazioni necessarie riguardo relativamente a "l'assegnazione dei beni essenziali e indispensabili, i criteri per la determinazione del valore del subentro, il trasferimento del personale, i criteri per la redazione del piano economico-finanziario simulato da parte dell'ente affidante, l'adeguato termine per la redazione dell'offerta, il contenuto minimo delle convenzioni e i criteri di aggiornamento delle tariffe e dei corrispettivi".
    Data la situazione, è molto probabile che le FAL mantengano l'affidamento del servizio fino alla sua scadenza naturale del luglio 2018.

  • Trasporti: 26 aprile 2016, accordo per la liberalizzazione del settore ferroviario in Europa dal 2020

    Il Parlamento UE e Consiglio hanno raggiunto un accordo la liberalizzazione del settore ferroviario, a partire dalle tratte nazionali dell'alta velocità nel 2020, per poi proseguire con le tratte del servizio pubblico dal 2023, con eccezioni per quelle non remunerative.
    Viene così completato il complessivo riordino del settore ferroviario avviato dall'UE con l'adozione di standard tecnici armonizzati da parte della Commissione. Ora si attende la ratifica da parte dei 28 Stati membri.

  • Imprese: al via il Premio europeo per la promozione d’impresa (EEPA 2016), candidature entro il 14 giugno 2016

    Parte la decima edizione del Premio europeo per la promozione d'impresa, il concorso lanciato dalla Commissione europea per dare riconoscimento e visibilità alle iniziative di successo avviate da piccole e medie imprese (PMI) virtuose, da organismi pubblici europei e partnership pubblico-private con sede in uno dei 28 Paesi membri dell'UE e in Islanda, Norvegia, Serbia e Turchia.
    Si può concorrere per una delle seguenti categorie: Promozione dello spirito imprenditoriale; Investimento nelle competenze imprenditoriali; Sviluppo dell’ambiente imprenditoriale; Sostegno all’internazionalizzazione delle imprese; Sostegno allo sviluppo di prodotti “green” e all’efficienza delle risorse; Imprenditorialità responsabile e inclusiva.
    Le candidature vanno inviate al ministero dello Sviluppo economico entro il 14 giugno 2016.
    Per maggiori informazioni clicca qui

  • Ospedali: 19 aprile 2016, 2.100 decessi da infezioni ospedaliere sono evitabili

    In un evento sulle strategie di prevenzione e cura delle patologie causate da germi multiresistenti in ospedale, svoltosi a Milano il 19 aprile 2016, gli esperti hanno dichiarato che si possono prevenire fino a 2.100 morti all'anno.
    Le infezioni ospedaliere costituiscono la complicanza più frequente e grave dell'assistenza sanitaria. Colpiscono il 5-8% dei pazienti ricoverati in ospedale, con 450-700mila casi all'anno, di cui il 30% prevenibile. Tra le infezioni evitabili, l'1% ha come conseguenza il decesso.
    Interessante è quanto rilevato dall'ultimo report dell'European Centre for Disease Prevention and Control sulle resistenze agli antibiotici a livello europeo: l'Italia è al vertice della classifica europea del volume di antibiotici usati nell'uomo.

  • Treni: 12 aprile 2016, allerta dalla Polonia sulla sicurezza degli ATR 220

    Il telaio dei carrelli dei treni ATR 220, costruiti dalla società polacca Pesa, potrebbe avere difetti strutturali. Questo l'avviso dato ai clienti dall'autorità nazionale per la sicurezza ferroviaria della Polonia, l'equivalente della nostra ANSF, l'Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie, la quale ha subito dato disposizioni per l'effettuazione di controlli e per il momentaneo fermo dei convogli coinvolti.
    I treni potenzialmente a rischio sono 30 e coinvolgono Trenitalia in Toscana, Marche, Abruzzo, Veneto, Basilicata e Calabria, TPER in Emilia Romagna, Trenord in Lombardia e Ferrovie del Sud Est in Puglia.
    TPR è in attesa dei risultati dei test sui suoi 12 treni Pesa, mentre la società pugliese non è coinvolta, in quanto i suoi treni in servizio non sono gli ATR 220.
    Ad oggi si sono verificate rotture solo sui binari polacchi, mentre in Italia finora sono solo state riscontrate "non conformità", grazie ai rigorosi controlli effettuati da Trenitalia con apparecchi particolari.  I treni non conformi vengono sostituiti da convogli diesel o con una riorganizzazione dei turni.

  • Trasporti: 18 aprile 2016, i soci di ATAP Pordenone chiamati a votare sulla modifica dello statuto

    Nell'assemblea straordinaria del 18 aprile 2016 di ATAP, l'azienda di trasporto pubblico di Pordenone, i soci sono chiamati a deliberare sulle modifiche allo statuto già approvate dagli enti soci. La modifica riguarda la cancellazione dell'art. 5, secondo il quale il 51% delle quote deve essere in mano pubblica. Secondo il presidente di ATAP, Mauro Vaggini, tale modifica apre la strada alla privatizzazione della società, il cui valore viene stimati di 90 mln di euro.
    Contestualmente, nell'assemblea vengono aperte le buste tecniche della gara per le concessioni del TPL, per le quali era già stata confermata l'idoneità de i concorrenti TPL FVG scarl, di cui fa parte ATAP, e ATI, composta da Bus Italia e Autoguidovie.

  • Trasporti: 12 aprile 2016, pubblicato il bilancio da record di Dolomitibus

    Dolomitibus, la società di trasporto pubblico locale (TPL) del Bellunese, ha pubblicato il bilancio 2015 che vanta un +727mila euro, il doppio del budget approvato. Il successo è ancor più lusinghiero se si pensa alla perdita causata dalla forte svalutazione sulle azioni della Banca Popolare di Vicenza possedute dall'azienda.
    Secondo il presidente, Giuseppe Pat, la performance positiva è conseguenza delle misure adottate: aumento dei passeggeri a tariffa invariata, il ruolo del nuovo socio privato, Autoguidovie, e il lavoro svolto dall'officina, che ha consentito una crescita al settore dell'allestimento e manutenzione degli autobus.

  • Fasce deboli: 5 aprile 2016, Auser propone telecamere nelle strutture e l'istituzione del Garante della Fragilità

    Da tempo Auser, Associazione per l'invecchiamento attivo, sostiene la necessità di interventi legislativi che tutelino le persone che si trovano in condizione di fragilità, in particolare gli anziani.
    Le proposte dell'Associazione tornano alla ribalta a seguito degli ultimi gravissimi episodi di violenze agli anziani ospiti di case di riposo e si sintetizzano così:
    ripresa del disegno di legge, presentato dal ministro Lorenzin in Senato più di tre anni fa, che prevede un aumento di un terzo della pena per chi commette reati contro la persona nelle strutture socio-sanitarie;
    introduzione di telecamere nelle strutture assistenziali come deterrente;
    incentivazione della presenza costante e strutturata del volontariato nelle strutture, attraverso convenzioni tra pubblico e privato, per garantire più partecipazione sociale, più trasparenza e più qualità dei servizi;
    istituzione di un Albo nazionale del personale professionalizzato e certificato che opera nelle strutture;
    istituzione del Garante della Fragilità con competenze su anziani, bambini, disabili.

  • Poste Italiane: dal 1° aprile 2016 cessa il servizio "Data Certa", nuove disposizioni per il DVR

    Poste Italiane comunica a mezzo circolare che dal 1° aprile 2016 non effettua più il servizio "Data Certa", che attestava ufficialmente la certezza della data della firma apposta a un documento attestando così anche l'esistenza del documento antecedentemente alla data della firma, la formazione dello stesso in un preciso arco temporale, e la data da cui far decorrere i termini di legge per la validità del documento e dei suoi effetti giuridici.
    Per la validità dell'attestazione occorreva rilegare il documento come corpo unico e apporre sulla prima pagina la dicitura "Si richiede l'apposizione del timbro per la data certa", seguita da data e firma. Il servizio "Data Certa" poteva essere richiesto da qualsiasi cittadino in tutti gli uffici postali.
    Nell'ambito della sicurezza sul lavoro la "Data Certa" era utilizzata come attestazione ufficiale della data del documento di valutazione dei rischi e delle deleghe di cui all'art. 16 del D.Lgs 81/08.
    Poiché ora questa procedura non viene più effettuata, si applica l'art. 28, comma 2 del D.Lgs. 81/2008 che recita: "Il documento di cui all'articolo 17, comma 1, lettera a), redatto a conclusione della valutazione può essere tenuto, nel rispetto delle previsioni di cui all'articolo 53, su supporto informatico e deve essere munito,  anche tramite le procedure applicabili ai supporti informatici di cui all'articolo 53, di data certa o attestata dalla sottoscrizione del documento medesimo da parte del datore di lavoro, nonché, ai soli fini della prova della data, dalla sottoscrizione del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza o del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale e del medico competente, ove nominato…".
    Oltre al servizio "Data Certa" scompare quello del timbro postale che l'ufficio apponeva sulla busta da lettere, in caso di posta ordinaria o di raccomandate, all'atto della consegna al destinatario. Per le raccomandate, al suo posto si può richiedere il rilascio di uno scontrino cartaceo al postino, dopo che questi ha provveduto a far firmare il destinatario su un display dotato di penna ottica. Il valore legale della data di ricevimento della raccomandata viene dato dalla registrazione digitale della raccomandata e dalla firma del destinatario sulla ricevuta di ritorno.
    Sistemi alternativi a "Data Certa" sono:

    • la PEC, posta elettronica certificata, che garantisce data certa come il precedente servizio;
    • l'apposizione della marca temporale sui documenti informatici, che può essere anche associata alla firma digitale e che attribuisce al documento digitale una data in modo certo e opponibile;
    • l'affrancatura e spedizione del documento a sé medesimo con le modalità che prevedono l'apposizione di codice a barre sulla busta, questo per attestare l'esistenza del documento antecedentemente alla data di spedizione.
  • Sostenibilità d’impresa: riapre il Sodalitas Social Award, domande entro il 27 maggio 2016

    Al via la 14a edizione del Sodalitas Social Award, un premio istituito nel 2003 per diffondere la cultura della sostenibilità d'impresa sostenendone le buone pratiche.
    Tema del 2016: "cambiare paradigma per realizzare un futuro sostenibile", per cui si vogliono premiare le organizzazioni che assumono nei fatti una leadership riconoscibile e orientata in tal senso.
    Cinque le nuove categorie:
    Giovani e futuro
    Lavoro, pari opportunità e diritti umani
    Innovazione sostenibile e processi di produzione
    Innovazione sostenibile, consumi e stili di vita
    Comunità, territorio e qualità della vita.
    I soggetti interessati possono presentare domanda entro le 13 del 27 maggio 2016.
    Per maggiori informazioni e per inviare la propria candidatura clicca qui

Pagine