Lavoro e ambiente

-A +A
  • Inquinamento: Regione Lombardia, vademecum per salvaguardare acque, suolo e sottosuolo

    La Giunta regionale lombarda ha adottato un vademecum operativo a uso degli enti locali e degli operatori che svolgono attività di bonifica di siti inquinati, al fine di contrastare l'inquinamento del suolo, del sottosuolo e delle acque sotterranee.
    Il testo si occupa di vari aspetti, quali la valutazione e le indagini di stima dei rischi per la salute, i vincoli e le limitazioni d'uso per i suoli o le acque sotterranee, le modalità di risarcimento per le conseguenti perdite economiche, la determinazione delle modalità di intervento più idonee.
    Per valutare i singoli casi è stato istituito un Tavolo tecnico di coordinamento regionale, che comprende enti locali, ASL, ARPA, gestori del servizio idrico integrato, enti parco e altri.

  • Appalti pubblici: AVCpass, dal 1° gennaio 2013 nuove procedure per le gare pubbliche

    La Banca dati nazionale dei contratti pubblici (BDNCP), istituita presso l'Autorità per (AVCP), dal 1° gennaio 2013 deve acquisire la documentazione comprovante il possesso dei requisiti degli operatori economici che intendono partecipare alle gare pubbliche.
    Lo stabilisce la deliberazione n. 111/2012 dell'AVCP, attuativa dell'articolo 6 bis del Codice dei contratti, varata dopo aver acquisito il parere favorevole del Garante per la protezione dei dati personali e le osservazioni degli operatori del mercato.
    Il nuovo sistema di verifica dei requisiti denominato AVCpass costituisce la più rilevante novità in tema di partecipazione alle gare e valutazione delle offerte e consentirà alle stazioni appaltanti o enti aggiudicatori di acquisire velocemente la documentazione necessaria per l'affidamento dei contratti pubblici e ai partecipanti alle gare di inserirla facilmente a sistema.
    AVCpass si applica a tutte le tipologie di contratti governate dal Codice per cui è previsto il rilascio del Codice Identificativo Gara (CIG).
    L'Autorità ha previsto un ciclo di formazione e guida al corretto utilizzo del sistema.
    Consulta la deliberazione

  • Responsabilità sociale d'impresa: ministero Sviluppo economico, aperta la consultazione sul Piano d'azione

    La direzione generale del Terzo settore e delle Politiche sociali e la direzione generale per la Politica industriale e la Competitività del ministero dello Sviluppo economico hanno predisposto il Piano d'azione nazionale sulla responsabilità sociale d'impresa 2012/2014, ora aperta alla pubblica consultazione, in attuazione della comunicazione della Commissione europea COM (2011) 681.
    Per maggiori informazioni:
    http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/PrimoPiano/20121218_Consultazione_pubblica_RSI.htm

  • Risparmio energetico: GSE, al via portale sul Conto energia termico

    Il Gestore dei servizi energetici ha inaugurato sul proprio portale una sezione dedicata ai nuovi incentivi per l'attuazione di interventi a favore delle energie rinnovabili termiche e dell'efficienza energetica. Nell'area si potranno trovare informazioni sul Conto energia termico e sui nuovi meccanismi di incentivazione, comprese le modalità di presentazione delle domande, regolato dal D.M. 28/12/2012.
    Per quanto riguarda gli incentivi, gli enti pubblici potranno usufruire degli incentivi sia per gli interventi di incremento dell'efficienza energetica sia per l'installazione di impianti di piccola taglia per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili, i privati soltanto di incentivi per questi ultimi.
    Per gli incentivi finalizzati alla sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti a pompe di calore e/o generatori di calore alimentati da biomassa con potenza termica compresa tra 500 kW e 1 MW occorrerà iscriversi in appositi registri e soltanto se si rientra nei limiti di spesa cumulata annua di 7 mln di euro per gli enti pubblici e 23 per i privati.
    Le regole per l'assegnazione, l'erogazione e l'eventuale revoca degli incentivi saranno pubblicate prossimamente e, successivamente, verrà comunicata la data entro a partire dalla quale si potranno  presentare le domande.

  • Certificazione dei crediti: ministero Economia e Finanze, pubblicata guida pratica

    Il ministero dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato nel novembre 2012 un manuale di supporto per la certificazione dei crediti vantati dalla imprese verso la pubblica amministrazione, per orientare le stesse tra le procedure previste dai diversi decreti e accordi in vigore dal 2012.
    Scarica la Guida pratica alla certificazione dei crediti

  • Maternità: possibile usufruire del congedo parentale su base oraria

    Il decreto legge 11 dicembre 2012, n. 216 ha introdotto nuove norme sulla parità di trattamento tra lavoratori e lavoratrici autonome, equiparando così l'Italia alla normativa europea ed evitando le relative sanzioni.
    L'art. 3 prevede dunque la possibilità per i lavoratori dipendenti di fruire del congedo parentale su base oraria in base a quanto sarà stabilito dai contratti collettivi di settore; il preavviso da parte del lavoratore dovrà avere un minimo di 15 giorni e indicare la data di inizio e di fine del congedo.

  • Tirocini: Regione Lombardia, approvate le indicazioni per avviarli

    Il decreto del 27 novembre 2012 n. 10956 approva le indicazioni per l'avvio dei tirocini curriculari ed extracurriculari dei cittadini comunitari e non comunitari, in posizione di regolarità, sul territorio regionale e per l’avvio dei tirocini extracurriculari e i distacchi a favore dei cittadini non UE residenti all'estero, come previsto dalla DGR n. 3153 del 20 marzo 2012.

  • Certificazione: Regione Lombardia, varato il sistema per le competenze non formali e informali

    È stato approvato, tramite decreto sull'accreditamento D.d.u.o. 9749 del 31 ottobre 2012, il modello di certificazione delle competenze acquisite in contesti non formali e informali, applicabile alle competenze previste nel Quadro regionale degli standard professionali (QRSP) con esclusione di quelle concernenti figure regolamentate e/o abilitanti.
    Il processo di certificazione è attivabile solo da enti accreditati per i servizi al lavoro. Tali enti dovranno soddisfare requisiti aggiuntivi rispetto allo standard di accreditamento, funzionali al processo e all'attività certificatoria, ossia devono avere un addetto all'accoglienza, un tutor e un certificatore delle competenze.
    L'attività di certificazione potrà partire solo a seguito del completamento del sistema informativo e della pubblicazione del Manuale operativo di gestione e sarà coordinata e monitorata dalla Fondazione Politecnico di Milano.

  • 21 dicembre 2012: AVCP, on line il primo portale sulla trasparenza degli appalti pubblici

    Attivo dai primi giorni del 2013, il nuovo "Portale trasparenza" pubblicato sul sito dell'AVCP permette di consultare i dati di tutte le gare di pubblici appalti pubblicate dal 1° gennaio 2011, per rendere sempre concreti i dettami sulla razionalizzazione della spesa pubblica e sulla trasparenza degli appalti della pubblica amministrazione (art. 8 c.1 del D.L. n. 52/2012 convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, c. 1, L. 6 n. 94/2012).
    Oltre alla navigazione, si potranno inviare all'Autorità segnalazioni di incongruenza nei dati pubblicati tramite e-mail e scaricare i PDF dei bandi di gara. La continua evoluzione del Portale permetterà la consultazione via mobile e smartphone.
    http://portaletrasparenza.avcp.it

  • Occupazione: siglato accordo Regione Lombardia-INPS per il 'ponte generazionale'

    L'iniziativa di Assolombarda per facilitare il ricambio generazionale nel mondo del lavoro è l'oggetto dell'innovativa sperimentazione avviata in Lombardia grazie al protocollo siglato tra la Regione, l'INPS e Assolombarda, in accordo con le Organizzazioni sindacali.
    Il 'ponte generazionale', reso possibile da un provvedimento ministeriale ad hoc e varato previa consultazione con un gruppo di aziende interessate, permette, previo pieno e libero accordo con le parti interessate:

    • la trasformazione da tempo pieno a tempo parziale del rapporto di lavoro dei lavoratori maturi, grazie alla copertura finanziaria della differenza contributiva dovuta alla riduzione dell'orario di lavoro da parte della Regione;
    • l'assunzione di giovani e il mantenimento di un saldo occupazionale attivo.

    I lavoratori più anziani potranno quindi invecchiare 'attivamente', accedendo anche a interventi formativi dedicati, e i giovani risentiranno meno degli effetti per loro negativi dell'invecchiamento dei lavoratori e avranno più possibilità di essere assunti.

Pagine